e Appalti FVG

Nella sezione Bandi e Avvisi del portale eAppaltiFVG sono pubblicate le gare telematiche delle stazioni appaltanti della Regione FVG.
[ segue ]

contatti

Direzione centrale autonomie locali,
sicurezza e politiche dell’immigrazione  
Area della committenza per il sistema integrato Regione-Autonomie locali e servizi generali  

indirizzo: TRIESTE - Corso Cavour, 1
telefono: 0403772194
fax: 0403772383
email: cuc.servizigenerali@regione.fvg.it; cuc@regione.fvg.it
pec: cuc@certregione.fvg.it

FAQ

Di seguito sono riportati alcuni quesiti, con relativa risposta, inerenti le attività e gli obiettivi della Centrale unica di committenza, sulla base delle richieste rilevate più frequentemente. E' in ogni caso sempre possibile contattare il Servizio ai recapiti indicati nel box Contatti.



Come opera la Centrale unica di committenza?

La Centrale unica di committenza opera, sulla base della programmazione pubblicata sul sito istituzionale della Regione entro il 31 gennaio di ciascun anno:

a) come stazione appaltante delegata ad aggiudicare appalti (soggetto accentratore della funzione), su delega di una o più amministrazioni/uffici, ai sensi dell’articolo 46 della L.R. 26/2014;
b) come soggetto aggregatore (della domanda), che aggiudica e stipula convenzioni quadro (o accordi quadro), ai sensi degli articoli 44 e 45 della L.R. 26/2014.

Ai sensi della disciplina statale in materia di centralizzazione della committenza, i soggetti di cui all'articolo 43 comma 1 della L.R. 26/2014 sono obbligati ad aderire ai contratti quadro stipulati dalla Centrale unica di committenza regionale nei limiti della loro vigenza e fino alla concorrenza dell'importo massimo degli stessi.
Per ciascuna convenzione o accordo quadro sono specificati i destinatari tra quelli previsti dalla normativa.
 

 

Quali sono gli strumenti con cui opera la CUC?

La Centrale unica di committenza regionale per l'acquisto di beni e la fornitura di servizi, opera sulla base del programma annuale pubblicato entro il 31 gennaio di ogni anno sul sito istituzionale della Regione. Gli strumenti utilizzati sono:

Appalti su delega: la Centrale unica di committenza regionale provvede, per beni e servizi non ricompresi nei contratti quadro di cui all'articolo 45, all'aggiudicazione di appalti su delega di uno o più dei soggetti di cui all'articolo 43.
L'aggiudicazione di appalti su delega avviene in base alla programmazione di cui all'articolo 47, fatta salva la facoltà di avviare procedimenti per l'acquisizione di beni e servizi non previsti in caso di urgenza risultante da eventi imprevisti o imprevedibili.
 
Gestione contratti quadro: la Centrale unica di committenza regionale stipula contratti quadro aventi natura normativa con gli operatori economici selezionati nel rispetto delle disposizioni previste dalla normativa comunitaria e nazionale per l'acquisizione di beni e servizi destinati ai soggetti individuati dalla legge. I contratti quadro possono essere Convenzioni o Accordi quadro.

 

Chi può aderire?

La Centrale unica di committenza regionale per l'acquisto di beni e la fornitura di servizi, opera sulla base del programma annuale pubblicato entro il 31 gennaio di ogni anno sul sito istituzionale della Regione, a favore:

a) dell'Amministrazione regionale e degli enti regionali;
b) degli enti locali della Regione.

Ai sensi della disciplina statale in materia di centralizzazione della committenza, i soggetti di cui all'articolo 43 della L.R. 26/2014 sono obbligati ad aderire ai contratti quadro stipulati dalla Centrale unica di committenza regionale nei limiti della loro vigenza e fino alla concorrenza dell'importo massimo degli stessi.
A seguito dell'adesione ai contratti quadro, i soggetti di cui all'articolo 43 stipulano autonomamente con gli operatori economici selezionati contratti di appalto derivati ai prezzi e alle condizioni ivi previste.

 

Quali sono i vantaggi?

Vantaggi per le Amministrazioni
Riduzione dei prezzi unitari e dei costi di acquisizione
Semplicità e velocità delle procedure
Garanzia di qualità dei beni / servizi acquisiti

Vantaggi per gli operatori economici
Trasparenza
Riduzione dei tempi e degli oneri amministrativi
Ottimizzazione della pianificazione delle forniture
Incremento della competitività

 
immagine notizia
[ immagine notizia stampa ] [ immagine notizia top ]