03 giugno 2019
Avvisi per manifestazione di disponibilità
[ segue ]
24 maggio 2019
Approvato il piano di riparto tra i beneficiari dei finanziamenti previsti dalla Sezione II del Programma ...
[ segue ]
20 maggio 2019
Pubblicato il decreto di approvazione della lista di accreditamento.
[ segue ]

Piano di informatizzazione ex art. 24 D.L. 90/2014 - Edilizia e Attività produttive

Il Decreto Legge 24 Giugno 2014 n. 90, convertito in legge con modifiche dalla Legge 11 Agosto 2014 n. 114, oltre agli obblighi più ampi di informatizzazione previsti al comma 3bis dell'art. 24, al comma 3 del medesimo articolo ha introdotto per Regioni e Amministrazioni Locali l'obbligo "di adottare, tenendo conto delle specifiche normative regionali, una modulistica unificata e standardizzata su tutto il territorio nazionale per la presentazione alle pubbliche amministrazioni regionali e agli enti locali di istanze, dichiarazioni e segnalazioni con riferimento all'edilizia e all'avvio di attivita' produttive".

La Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia si è attivata da tempo su questi argomenti (si veda il SUAP) e come utile promemoria per gli Enti si riporta e si allega una nota al riguardo predisposta dalla Direzione Centrale Attività Produttive, Commercio, Cooperazione, Risorse Agricole e Forestali:

 

Piano di informatizzazione delle procedure di presentazione di istanze, dichiarazioni e segnalazioni da parte di cittadini e imprese
 
La “semplificazione” è un nodo essenziale per recuperare il ritardo competitivo dell’Italia, liberare le risorse per tornare a crescere e restituire ai cittadini e alle imprese il tempo da dedicare a quello che conta.
Tra le molte azioni che determinano una “semplificazione”, spiccano l’informatizzazione e la predisposizione di moduli standard adattati al mondo digitale.
Non a caso l’Agenda per la semplificazione 2015-2017 [1] identifica nella standardizzazione e semplificazione dei modelli per l’edilizia e per l’avvio dell’attività produttiva il presupposto indispensabile per agevolare l´informatizzazione delle procedure e la trasparenza verso cittadini e imprese.
Sotto questo aspetto la Regione FVG si è rivelata proattiva, poiché da un lato con il portale “SUAP in rete” garantisce alle imprese il dirittodi usare le tecnologie telematiche nel comunicare con le pubbliche amministrazioni; dall’altro mette a disposizione sul portale “SUAP in rete”, fin dalla sua messa on-line il 19/08/2013, una modulistica standardizzata e semplificata.
 
 
Grazie a questi strumenti i comuni FVG aderenti alla piattaforma possono accreditarsi quali “SUAP telematici” sul portale nazionale dello sportello unico, ovvero impresainungiorno.gov.it, nonchè adempiere, senza oneri a loro carico, ad uno stringente obbligo di legge, ovvero ricevere in modalità unicamente telematica le numerosissime tipologie di pratiche produttive: dal commercio all’artigianato, dai carburanti alla prevenzione incendi, dalle autorizzazioni ambientali, alle pratiche per la costruzione di fabbricati o impianti produttivi, fino agli stabilimenti per la produzione di detergenti, alle attività avicole, ai sottoprodotti di origine animale e molto altro ancora.
La realizzazione di un servizio telematico unico su base regionale è prevista dall’art. 5 dalla L.R. 12/02/2001, n. 3 e s.m.i. Disposizioni in materia di sportello unico per le attività produttive e semplificazione di procedimenti amministrativi e del corpo legislativo regionale, mentre la standardizzazione dei moduli unificati è disposta dagli artt. 4 e 8 del D.P.Reg. 23/08/2011, n. 0206/Pres. Regolamento per il Portale dello sportello unico per le attività produttive e per le attività di servizi ai sensi dell’articolo 5, comma 5, della legge regionale 12 febbraio 2001, n. 3.
E’ sempre la legislazione regionale a disporre che la standardizzazione dei contenuti del portale e quindi anche la modulistica venga realizzata attraverso un apposito Gruppo tecnico: ed ecco che già in data 20/12/2012 il Gruppo tecnico ha approvato la modulistica standard, predisposta dall'apposito gruppo di analisi, cui hanno partecipato funzionari amministrativi e tecnici di Comuni "pilota". In data 31/03/2014 il GTR ha approvato la modulistica regionale unificata per l’Autorizzazione unica ambientale, predisposta in collaborazione con le Province e le autorità competenti in materia ambientale.
Solo una forte alleanza dei diversi livelli amministrativi può garantire il risultato, utilizzando tutti gli strumenti utili: innovazione tecnologica, amministrativa, organizzativa, normativa.
Val la pena ricordare che la modulistica nazionale, sia per l’avvio di impresa che per l’AUA, non ha ancora visto la luce e che il cronoprogramma della sua completa realizzazione, previsto dall’Agenda per la semplificazione 2015-2017, si snoda tra il 2015 ed il 2016.
La modulistica edilizia è stata invece parzialmente approvata dalla Conferenza unificata Governo, Regioni, Enti locali: con l'accordo Italia Semplice siglato il 12/06/2014 sono stati infatti adottati, i moduli unificati e semplificati per la SCIA edilizia e il permesso di costruire, mentre i moduli per la CIL (comunicazione inizio lavori) e la CILA (comunicazione inizio lavori asseverata)  sono stati approvati in data 18/12/2014.
Ma anche in questo caso la regione FVG ha anticipato i tempi adottando la modulistica necessaria all'esecuzione degli interventi edilizi già con il D.PReg 20/01/2012, n. 018/Pres., in attuazione dell’art 2, comma 1 lettera b) della L.R. 11/11/2009, n. 19 “Codice regionale dell’edilizia”: la modulistica regionale per l’edilizia residenziale e produttiva è in fase di revisione e di adeguamento a quella nazionale, in osservanza all’art. 24 del decreto legge n.90 del 2014 [2]; una volta approvata dalla Giunta regionale, essa andrà a sostituire la modulistica unificata già presente sul portale “SUAP in rete”.
 

 

 


[1] Settore strategico 5 Impresa  5.1. Azione Modulistica SUAP semplificata e standardizzata e linee guida per agevolare le imprese
Settore strategico 4 Edilizia Azione 4.1. Modelli unici semplificati ed istruzioni standardizzate
[2] L’art. 24 del decreto legge n.90 del 2014 prevede l’adozione previa intesa in conferenza unificata dei moduli unici per la presentazione di istanze, segnalazioni e altre dichiarazioni.


 
immagine notizia
[ immagine notizia stampa ] [ immagine notizia top ]