29 agosto 2019
Scorrimento graduatoria
[ segue ]
29 agosto 2019
INDICAZIONI OPERATIVE  
[ segue ]
14 agosto 2019
Contributi straordinari ai Comuni per l’acquisizione in proprietà di immobili, ...
[ segue ]

contatti

Paolo AGATI - Servizio SIEG

tel. 0432 555208

email paolo.agati@regione.fvg.it

Servizio di Telefonia VoIP per gli EELL del Friuli-Venezia Giulia (agg. 20190606)

La Regione Friuli-Venezia Giulia rende disponibile un servizio di telefonia mediante tecnologia Voip a favore degli Enti aderenti al sistema dei Protocolli d'Intesa per l’accesso ai servizi infrastrutturali ed applicativi offerti dal SIAL. Il servizio è accessibile tramite la RUPAR-FVG ed è disponibile per gli enti già raggiunti dalla rete in fibra Ermes.

 

Caratteristiche principali del Servizio

Di seguito sono descritte le caratteristiche principali, tra le quali vanno evidenziati i vantaggi in termini economico finanziari per gli Enti utilizzatori, poiché sarà possibile ottenere una riduzione di costi sia in termini di minore traffico telefonico che in termini di riduzione delle spese correnti legate al mantenimento dei sistemi telefonici attuali, oltre alla possibilità di liberare le risorse di investimento che si prevedeva di dedicare all'aggiornamento dei propri impianti telefonici:

  • Utilizzo di prodotti distribuiti mediante Licenza Open Source
  • Utilizzo di protocolli standard
  • Nessun costo relativo a licenze
  • Possibilità di fornire servizio a Enti distinti (fino 40.000 utenze)
  • Servizi telefonici base ed evoluti (vedi allegato)
  • Comunicazione tra Enti via IP, nessun costo delle chiamate interne.
  • Piano di numerazione telefonico razionale e unificato tra i vari Enti.
  • Mantenimento delle numerazioni telefoniche locali
  • Eliminazione dei costi di evoluzione e di manutenzione dei sistemi telefonici presso gli Enti.
  • Riduzione dei costi di gestione.

 

Modalità richiesta servizio

Sarà possibile richiedere l'attivazione del Servizio di Telefonia VoIP tramite il portale delle Autonomie Locali secondo le usuali procedure, accedendo all'applicazione CrmSial disponibile nell'area riservata del portale e specificando nella scheda di richiesta uno dei seguenti prodotti:

  • Cloud EELL - Richiesta redazione progetto Servizio VoIP per sede collegata alla RPR (<= 100 utenze)
  • Cloud EELL - Richiesta redazione progetto Servizio VoIP per sede collegata alla RPR (> 100 utenze)
  • Cloud EELL - Richiesta attivazione Servizio VoIP per sede collegata alla RPR (<= 100 utenze)
  • Cloud EELL - Richiesta attivazione Servizio VoIP per sede collegata alla RPR (> 100 utenze)

 

Le prime due voci devono essere utilizzate quando l'Ente che intende attivare il servizio VoIP vuole richiedere la redazione del progetto tecnico, requisito fondamentale per la successiva attivazione del servizio stesso. Le voci sono diversificate a seconda del numero di utenze telefoniche interessate dal progetto. A seguito dell'inserimento della richiesta e della successiva approvazione da parte del Servizio SIEG, l'Ente sarà contattato direttamente dal personale tecnico di Insiel per la definizione del progetto specifico.

Le ulteriori due voci devono essere utilizzate, una volta che sia stato richiesta la redazione del progetto tecnico e tale attività sia conclusa, per richiedere l'attivazione effettiva del Servizio VoIP sulla base del progetto tecnico predisposto da Insiel. Anche qui le voci sono diversificate a seconda del numero di utenze telefoniche interessate dal progetto. A seguito dell'entrata in vigore del nuovo Protocollo di Intesa SIAL 2019-2023 non è più necessario procedere alla sottoscrizione da parte dell'Ente dell'atto aggiuntivo per il servizio fvgVoIP. Il Servizio SIEG approverà le richieste di attivazione del Servizio fvgVoIP, accertata la disponibilità economica e verificata la stesura del progetto e la sua validazione da parte dell'Ente interessato (tramite la funzione di validazione delle richieste in crmsial).

 

Funzionalità principali del Servizio

Le principali funzionalità del Servizio sono descritte nella Scheda Informativa disponibile in allegato alla presente pagina.

 

Prerequisiti per l'attivazione del Servizio

i prerequisiti per procedere con la richiesta dei servizi di redazione progetto e attivazione del Servizio VoIP sono i seguenti:

  • per procedere alla richiesta di redazione del progetto è necessario che
    • l'Ente abbia sottoscritto il Protocollo d'Intesa per la prestazione di servizi forniti nell'ambito del Sistema Informativo Integrato Regionale (c.d. Convenzione SIAL)
    • l'Ente sia collegato alla Rete Pubblica Regionale in fibra ottica

 

  • per procedere alla richiesta di attivazione del servizio è necessario che:
    • l'Ente abbia richiesto la redazione del progetto tecnico e tale attività sia stata conclusa
    • l'Ente abbia accettato il progetto validandone la richiesta tramite l'apposita funzionalità di Crmsial

 

I requisiti indicati sopra sono condizioni necessarie per l'approvazione delle richieste. I prerequisiti tecnologici necessari per l'attivazione del Servizio sono invece descritti nella Scheda Informativa disponibile in allegato alla presente pagina.

 

Costi a carico degli Enti

L’attivazione, gestione e evoluzione della piattaforma sono a carico della Regione mentre gli enti dovranno provvedere, con il supporto di Insiel, all’acquisto dei telefoni e dei Voice Gateway (VG). I costi indicativi, variabili in base ai modelli, alle linee telefoniche attive ed alle funzionalità richieste sono i seguenti:

 

Telefono VoIP base
50-80 €
Telefono VoIP evoluto
150-200 €
Voice Gateway (VG)
 
Meno di 20 telefoni
600 €
da 20 a 100 telefoni
1200 €
da 100 a 200 telefoni
2000 €

 

I costi relativi alle linee telefoniche esistenti (canoni, traffico) rimangono a carico degli enti, così come eventuali conversioni a linee ISDN ed i costi di manutenzione degli apparati. In particolare si desidera precisare che l’attivazione dei contratti di manutenzione sui dispositivi acquistati dall’Ente (telefoni, Voice Gateway ed eventuali adattatori analogici) ed i relativi oneri finanziari sono a carico degli enti, mentre la Regione, per il tramite di Insiel S.p.A., si fa carico della gestione e manutenzione della piattaforma fvgVoIP centralizzata nel Data Center regionale.

 

Insiel predisporrà un documento tecnico di progetto “ad-hoc” per tutti gli Enti che richiederanno l’attivazione del servizio fvgVoIP.

 



 
immagine notizia
[ immagine notizia stampa ] [ immagine notizia top ]