<< indietro

Programma sicurezza 2021 - III Sezione

La III sezione del programma sicurezza 2021 finanzia i progetti degli Enti locali finalizzati a riconoscere e prevenire i fenomeni illeciti e di devianza sociale e a promuovere la legalità per migliorare la sicurezza della popolazione e, in particolare, delle fasce più deboli quali giovani, donne, anziani, e la tutelare la salvaguardia del decoro nella fruizione degli spazi pubblici.
 
PROGETTI E LINEE DI ATTIVITA’
Il finanziamento dei progetti è assegnato mediante procedura valutativa, secondo criteri, termini e modalità previste dal Bando - approvato con decreto del Direttore del Servizio n. 1073 del 06.04.2021 e pubblicato sul BUR  numero 16  del 21 aprile 2021.

I progetti degli Enti locali ammessi a contributo (art. 2), realizzati anche in collaborazione con la Polizia locale, prevedono la realizzazione delle seguenti linee di attività (LdA):
 
A. sensibilizzazione ed educazione alla cultura della legalità per contrastare e prevenire nella popolazione giovanile fenomeni di disagio e comportamenti devianti; bullismo, cyberbullismo, vandalismo, abuso di alcool e uso di sostanze psicotrope; educazione e promozione sull’utilizzo consapevole del web e del social network;
B. sensibilizzazione e prevenzione del rischio di abusi e di maltrattamenti nei confronti delle donne e dei minori; educazione al rispetto delle persone più vulnerabili per contrastare tutte le forme di violenza (fisiche e psicologiche); percorsi multidisciplinari di autodifesa femminile per prevenire e difendersi dalle aggressioni;
C. prevenzione e difesa dai fenomeni delittuosi di truffe e raggiri; educazione all’utilizzo dei nuovi strumenti informatici: tutelare la privacy, evitare e riconoscere le truffe informatiche, difendersi dal furto dell’identità digitale;
D. sviluppo e crescita del senso civico cittadino, educazione e rispetto verso il bene comune e il proprio territorio: promozione e valorizzazione del decoro urbano, contrasto ai fenomeni di accattonaggio e all’esercizio abusivo dell’attività di parcheggiatore;
E.  rete di comunicazione informatica collegata alla polizia locale per permettere ai cittadini di segnalare situazioni potenzialmente pericolose con particolare riferimento alle linee di attività indicate alle lettere A, B, C e D.
 
E’ ammesso il finanziamento di progetti che vadano a collegarsi e a integrare altri progetti esistenti sul territorio qualora non si sovrappongano ai precedenti e conservino una propria autonomia.
 
SOGGETTI BENEFICIARI
I soggetti beneficiari del contributo sono (art.4):
a) Comuni singoli;
b) Comuni capofila di forme associative per conto degli enti locali che ne fanno parte
c) Comunità di cui alla LR 21/2019 in nome e per conto dei Comuni che vi partecipano.
 
PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Le domande devono essere presentate a partire dal 10 agosto 2021 fino al 10 settembre 2021, a pena di inammissibilità (art. 7).

TERMINE DI REALIZZAZIONE DEI PROGETTI
Le iniziative progettuali devono svolgersi esclusivamente nel territorio del Friuli Venezia Giulia e devono concludersi entro il 31 luglio 2023.


TERMINE DI RENDICONTAZIONE

Entro il 31 ottobre 2023, i beneficiari effettuano la rendicontazione delle spese sostenute ai sensi dell’art. 42 della LR 7/2000, utilizzando l’apposito modulo predisposto dal Servizio e pubblicato sul sito internet della Regione Friuli Venezia Giulia – Sistema delle Autonomie Locali – Sezione polizia locale e sicurezza (art. 16).

 

 



Modulistica

Bando progetti